Angel food cake con soli albumi, senza burro ne olio

A volte capita di trovare nel frigorifero un esubero di albumi e di non saperne che fare. Non tutti amano di certo le meringhe. Si opta quindi per qualcosa di più leggero e soffice, quasi fosse sceso da una nuvola. Continua a leggere “Angel food cake con soli albumi, senza burro ne olio”

Annunci

Pancakes al farro e yogurt

Le colazioni del weekend, sono i momenti che amo di più, quando il risveglio è lento e si possono godere al massimo i raggi del sole che penetrano dalle finestre e riscaldano la cucina. Così il venerdì mi anticipo con la preparazione di qualche dolcezza da gustare il sabato e la domenica mattina. Continua a leggere “Pancakes al farro e yogurt”

Biscotti leggeri all’olio e marmellata di limoni

Benvenuta Primavera e benvenute nuove ricette, più light e senza burro. È passato un sacco di tempo dal mio ultimo post australiano sui biscotti e volevo condividere con voi una ricetta velocissima, che non ha bisogno di riposi. Il tempo di scaldare il forno e il gioco è fatto. In più potrete utilizzare questa frolla leggera all’olio per preparare tutti i biscotti di cui avrete bisogno!

biscotti olio e marmellata limone 3

Biscotti all’olio e marmellata di limoni

Ingredienti per circa 20 biscotti

Per i biscotti all’olio: 125 g di farina di “Tipo 1”, 65 g di fecola di patate o maizena, 45 g di zucchero a velo, la buccia di mezzo limone, 45 ml di olio di girasole o di mais, mezzo cucchiaino di lievito per dolci, 1 uovo, 1 pizzico di sale.

Per la decorazione e la farcitura: 100 g di marmellata di limoni, 100 g di zucchero a velo, poche gocce di succo di limone, 2 – 3 cucchiaini d’acqua ghiacciata.

Per questa ricetta ho utilizzato la marmellata ai limoni biologici dei Rigoni d’Asiago. Potete utilizzare qualsiasi crema o marmellata a vostro piacimento!

biscotti olio e marmellata limone 5

Procedimento

Scaldate il forno a 180°C in modalità ventilato.

In una ciotola sbattete l’uovo assieme  allo zucchero a velo, all’olio e un pizzico di sale. Unite quindi la fecola di patate (o la maizena), il lievito e la farina. Lavorate inizialmente il tutto con una forchetta, poi procedete a impastare a mano. Prelevate delle piccole noci d’impasto e riponetele ben distanziate su una teglia rivestita con un foglio di carta forno.

Servendovi del manico di un cucchiaio di legno, praticate delle incisioni al centro delle palline. Riempite questi incavi con poca marmellata di limoni.

Infornate e cuocete i biscottini per 20 – 30 minuti fino a quando non saranno diventati belli dorati. Estraete quindi la teglia dal forno e lasciateli raffreddare.

Mescolate, a parte in una ciotola, lo zucchero a velo assieme a qualche goccia di succo di limone e pochi cucchiaini d’acqua (quanto bastano a ottenere una glassa densa). Trasferite la glassa in un sac à poche e decorate ogni biscottino. Lasciate indurire e servite.

biscotti olio e marmellata limone 4

 

 

Sharlotka russa alle mele, leggera e senza grassi

Si chiama Scharlotka e sta diventando una vera e propria ossessione sul web. Questa torta preparata con soli 5 ingredienti può farvi cambiare l’idea sula fatto che più le torte sono “ricche e buone” più fanno sentire in colpa. In questa soffice torta ricca di mele e profumata di spezie senza grassi (o almeno, vengono utilizzati solo per imburrare lo stampo nel caso in cui non si abbia la carta forno!) e senza lievito. Saporita e profumata, si abbina a meraviglia a un ricciolo di panna montata e a un tè caldo. Vi consiglio di utilizzare le spezie indicate dalla ricetta: cannella e noce moscata regalano a questa torta un sapore unico.

Sharlotka russa alle mele, leggera e senza grassi 1

Sharlotka alle mele

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro

4 mele croccanti e non farinose, di media misura, 120 g di zucchero + 2 cucchiai, 3 cucchiai di succo di limone, 120 g di farina 00 + un po’ per lo stampo, 3 uova, 2 cucchiai di liquore all’amaretto, mezzo cucchiaino di cannella, una grattata generosa di noce moscata, una noce di burro per imburrare lo stampo, un pizzico di sale, panna montata per servire.

Niente mele in dispensa? Potete sostituirle con pere non troppo acquose oppure, in stagione, albicocche, pesche purché siano frutti che non rilascino troppo liquido durante la cottura.

Sharlotka russa alle mele, leggera e senza grassi 2

Procedimento

Sbucciate le mele, private del torsolo, tagliatele in 4 parti e riducetele a fettine larghe mezzo centimetro. Radunate le fettine di mela in una ciotola, spolveratele con 2 cucchiai di zucchero, aggiungete il succo di limone, mescolate e lasciate riposare per 15 minuti.

Sbattete con le fruste le uova intere con 120 g di zucchero e il liquore all’amaretto per almeno 10 minuti: dovranno risultare chiare e molto spumose.

A parte mescolate la farina assieme alle spezie e al sale. Aggiungete le polveri setacciate al composto di uova mescolando il tutto delicatamente con una spatola per non smontare il composto.

Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera dal diametro di 24 cm. Sgocciolate le mele da eventuale liquido e adagiatele sul fondo della tortiera compattandole bene.  Versate ora l’impasto della torta sulle mele e lasciate riposare il tutto per 15 minuti.

Scaldate il forno a 150° C ventilato e infornate la Sharlotka alle mele. Cuocetela per un’ora. Se si dovesse scurire troppo in superficie copritela con un foglio d’alluminio.

Una volta cotta, estraetela dal forno e lasciatela intiepidire a temperatura ambiente. Servitela tiepida assieme a un ricciolo di panna montata.

Articolo pubblicato per la rivista “q.b”  Novembre 2017

Brownies all’avocado e frutta secca (senza burro e senza olio)

Torte e dolci al cioccolato, con sane e poche calorie e senza troppi grassi. Si può? Certo! Oltre a sostituire il burro con l’olio nei dolci, un nuovo sostituto 100% veg (come VEGano, VEGetariano e VEGetale) è la polpa di avocado. È ottima, soprattutto nelle torte soffici e nei muffins al cioccolato e al cacao, dove l’unione di cioccolato extra fondete fuso, uova ben montate e avocato ridotto in purea al posto del burro, donano a questi dolci una sorprendente morbidezza che permane anche nei giorni seguenti.

brownie-allavocado-e-frutta-secca-senza-burro-ne-olio-1

Personalmente non adoro l’avocado. Mi piace la salsa guacamole, tipico accompagnamento nella cucina messicana, e preferisco utilizzarlo al posto del burro nelle preparazioni dolciarie al posto di burro o olio. Molti frutti di avocado in commercio (bio e non) provengono da coltivazioni del Sud e del Centro America. Non tutti sanno che in Italia esiste una piccola produzione di avocado biologico, precisamente in Sicilia. Se siete interessati potete visitare il sito di Sicilia Avocado  e consultare l’ e-shop di questa azienda.

COME VALUTARE LO STATO DI MATURITÀ DELL’AVOCADO?

Al momento dell’acquisto, tastate l’avocado con le dita:

  • Se è molto duro, è allora ancora acerbo e bisogna farlo maturare alcuni giorni. Potete acquistarlo se avete in programma di non utilizzarlo subito. Per farlo maturare più velocemente, mettetelo vicino a delle mele e a delle banane.
  • Se tastandolo la buccia cede ma non lascia nessun solco, è pronto per essere mangiato a fette per esempio nell’insalata, sui crostini al salmone o come tartare.
  • Se tastandolo la buccia lascia un piccolo solco dopo essere stata premuta, l’avocado è troppo maturo per essere mangiato a fette, ma va ancora bene per essere ridotto in crema ed è adatto alla preparazione di guacamole o per le ricette dolci.
  • Se la buccia lascia un solco profondo e la buccia è molto scura, è troppo maturo e non va acquistato.

brownie-allavocado-e-frutta-secca-senza-burro-ne-olio-2

Pronti a sperimentare questi brownies? In collaborazione con il sito Ricette della Nonna, troverete tutte le istruzioni sulla preparazione cliccando {qui}.

Torta morbida alla ricotta con mele e mandorle

La torta di mele mi porta indietro alla mia infanzia. Era il dolce che cucinavo con mia nonna nei giorni di pioggia e, già da piccola, ero attenta alla scelta degli ingredienti: uova fresche di giornata dal pollaio in giardino, mele mature dei frutteti appena cadute da terra, ricotta della latteria del paese per avere un dolce più leggero.

IMG_4040

IMG_4038

Oggi vi propongo così una ricetta consolidata, di sicura riuscita, che vi darà molta soddisfazione. Come tocco finale, non dimenticatevi di cospargere la vostra torta con mandorle a lamelle per un tocco gustoso e croccante.

Torta alla ricotta mele  mandorle 1

Torta morbida alla ricotta con mele e mandorle

Ingredienti per uno stampo da 22 – 24 cm

125 g di farina 00, 25 g di fecola di patate, mezza bustina di lievito per dolci, 1 uovo, 100 g di zucchero, un pizzico di sale, 130 – 150 g di ricotta magra, 90 ml d’olio leggero, 2 cucchiai di succo di limone, la scorza di mezzo limone, 1 o 2 mele renette, 60 ml di latte, 2 cucchiai di mandorle a lamelle, 1 cucchiaio di zucchero a velo per spolverare la torta.

Per questa soffice torta senza burro ho utilizzato come sostituto una ricotta magra metà di latte vaccino e metà di capra. La parte grassa è data dall’olio leggero, a vostra scelta se d’oliva, di mais o di girasole in dosi di 90 ml che equivalgono a 6 cucchiai da tavola.

Torta alla ricotta mele  mandorle 2

Procedimento

Scaldate il forno a 180°C.

In una ciotola mescolate la farina, la fecola di patate e il lievito.

Sgusciate l’uovo in un’altra ciotola e sbattetelo con le fruste elettriche assieme allo zucchero e a un pizzico di sale. Versate l’olio a filo, la scorza e il succo di limone.

Passate la ricotta al setaccio servendovi di un grosso colino o di uno schiacciapatate e amalgamatela al composto. Aggiungete poi le polveri e mescolate. Terminate aggiungendo il latte.

Rivestite con della carta forno uno stampo tondo e versate il composto nella teglia. Livellate la superficie con una spatola.

Sbucciate le mele ed eliminate il torsolo. Tagliatele a fettine sottili e disponetele a raggiera sulla torta. Poi sparpagliate le mandorle e infornate. Cuocete la torta per 45 minuti.

Una volta cotta, fate raffreddare la torta su una gratella prima di gustarla. Spolveratela con zucchero a velo e servite.