Salmone in crosta di cous cous al mais e pistacchi (senza glutine)

Il salmone è un alimento ricco di valori nutritivi e completo, quasi paragonabile alla carne ma con meno calorie. È considerato un super food molto digeribile e nutriente grazie alla presenza di grassi salutari per il nostro organismo. Ha valori nutrizionali ben alti il salmone selvaggio, quello pescato nei mari dell’Atlantico, nelle zone fredde dell’Alaska oppure quello norvegese, di origini più europee.

A differenza del pesce allevato, il salmone selvaggio ha sviluppato una “muscolatura” tipica del pesce nato e vissuto in larghi spazi e in grado di aver nuotato senza costrizioni e si è nutrito di elementi naturali presenti nelle acque. Scegliete quindi sempre salmone selvaggio per i vostri pasti a base di pesce! E accompagnatelo sempre da verdure cotte o crude. Un’idea per cucinarlo è al forno, gratinato. Questa volta non con del pane grattugiato, ma con del cous cous al mais senza glutine di Piaceri Mediterranei, insaporito con prezzemolo, scorza di limone e pistacchi tritati.

8

Salmone in crosta di cous cous di mais e pistacchi

Ingredienti per 4 persone

4 filetti di salmone senza spine e senza pelle, 80 g di cous cous al mais senza glutine Piaceri Mediterranei, 2 cucchiai colmi di pistacchi tritati, 1 limone, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, una manciata di fiori di cappero per servire, erbe aromatiche fresche a piacere, sale e pepe.

Un po’ di consigli per diverse varianti: se non amate il salmone, questa panatura si abbina benissimo ai tranci freschi di tonno o pesce spada. Se invece siete a corto di pistacchi, provate a sostituirli con mandorle tostate tritate al coltello.

Procedimento

1 salmone cous cous

Preparate il cous cous al mais senza glutine di Piaceri Mediterranei secondo le istruzioni riportate sulla confezione: riempite un pentolino con dell’acqua leggermente salata e portate il tutto a bollore. Versate il cous cous, cuocetelo per 2 minuti. Poi scolatelo, allargatelo su un piatto e fatelo raffreddare. Una volta freddo, sgranatelo con le mani e conditelo con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, i pistacchi tritati, la scorza di mezzo limone e prezzemolo tritato. Mescolate bene il tutto.

2 salmone cous cousScaldate il forno a 180° C.

Disponete i filetti di salmone su una teglia rivestita di carta forno, salateli, pepateli e spruzzateli con un po’ di succo di limone. Disponete la panatura al cous cous sopra ogni filetto. Infornate i filetti di salmone a forno caldo e cuoceteli per 15 minuti fino a quando il pesce non sarà cotto e la panatura croccante.

Disponete i filetti sui piatti, decorateli con erbe aromatiche fresche e fiori di cappero. Serviteli con un contorno di patate o purè aromatizzato all’erba cipollina.

9

In collaborazione con

laesse banner

Annunci

Spaghetti integrali, pesto ai pistacchi e pomodorini caramellati

Un primo piatto sfizioso, che richiama proprio i sapori dell’estate. Rustico, grazie al sapore degli spaghetti integrali e pesto leggermente croccante, e succoso, condito da dolci pomodorini caramellati e da olio buono.

Spaghetti integrali, pesto pistacchi, pomodorini caramellati 1

Per realizzare il pesto ai pistacchi, ho utilizzato il nuovissimo Power Blender della Severin. Si tratta di un frullatore adatto a preparare salse & pesti, smoothies a base di verdura, smoothies di frutta. Inoltre è un potentissimo tritaghiaccio e trita caffè e noci. Grazie a un termometro, misura la temperatura dei cibi da frullare ed è ottimale per preparare minestrine, zuppe e pappe per i bimbi. Che dire… #loveseverin !!!

Spaghetti integrali, pesto pistacchi, pomodorini caramellati 2

Spaghettini integrali, pesto ai pistacchi e pomodorini caramellati

Ingredienti per 4 persone

250 g di spaghetti integrali BIO, 60 g di pistacchi non salati sgusciati, 3 rametti di basilico più qualche foglia per decorare, 400 g di pomodorini pachino, 1 cucchiaino di zucchero, 6 olive verdi, 3 filettini d’acciuga, mezzo spicchio d’aglio, 60 – 80 ml d’olio extravergine d’oliva, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio di pecorino, sale e pepe.

Per dare un tocco piccantino al pesto, unite una manciata di foglie di rucola e dimezzate la quantità di basilico. Se invece lo desiderate più aromatico, unite 3 foglie di menta fresca.

Spaghetti integrali, pesto pistacchi, pomodorini caramellati 3

Incominciate preparando i pomodorini caramellati. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà. Salateli e lasciateli riposare per 30 minuti in modo che perdano parte della loro acqua di vegetazione. Asciugateli poi con un foglio di carta da cucina riponeteli in una ciotola. Insaporiteli con lo zucchero, allineateli su una teglia e cuoceteli a 100°C per 1 ora.Spaghetti integrali, pesto pistacchi, pomodorini caramellati 4

Preparate poi il pesto lavando le foglie di basilico e asciugandole bene. Radunate poi i pistacchi assieme a olive, aglio, acciughine, formaggi grattugiati, un pizzico di sale, nella brocca del frullatore. Per questa operazione ho impostato il Power Blender Severin nella funzione “Salsa”. Ricordatevi di tappare sempre il frullatore prima del suo avvio. Versate poi a filo l’olio fino a quando non otterrete un composto grumoso ma ben amalgamato.

Cuocete gli spaghetti in abbondate acqua bollente salata. Quando si saranno cotti, conservate qualche mestolo d’acqua di cottura. Scolateli bene a amalgamateli al pesto. Aggiungete i pomodorini, se necessario un po’ d’acqua di cottura e mescolate bene. Servite guarnendo il piatto con foglioline di basilico fresco.

Spaghetti integrali, pesto pistacchi, pomodorini caramellati 5

Banane all’agave, yogurt e pistacchi

Con questa settimana incomincio il mio piano detox, per ripulire il mio organismo dai bagordi delle feste, per ritornare a uno stile di vita sano e per perdere i chili di troppo.

Chi ben comincia è già a metà dell’opera

ed io incomincio dalla colazione. Frutta fresca, frutta secca, cereali, yogurt e una tazzina di caffè o d’orzo non devono mai mancare sulla mia tavola. Oggi vi propongo una colazione golosa e leggera che vi sazierà senza appesantirvi.

Non dimenticatevi di fare attività fisica. Io prediligo fare jogging almeno 3 volte alla settimana e 2 volte alla settimana addominali.

colazione 1

Banane all’agave, yogurt e pistacchi

Ingredienti per 1 ciotola

1 banana di medie dimensioni (circa 90 g – 100 g), 1 cucchiaio di sciroppo d’agave, 125 g di yogurt bianco o greco, 1 cucchiaio di pistacchi non salati, 1 cucchiaino di bacche di goji.

Le banane sono ricche di magnesio, potassio e antiossidanti. Danno un senso di sazietà, quindi sono ottimali per controllare la fame. Inoltre riescono a creare una pellicola protettiva nel vostro stomaco rendendolo meno sensibile all’azione eccessiva dei succhi gastrici.

Le bacche di goji servono a darvi al giusta carica e assieme alle banane vi danno il buon’umore grazie al contenuto di triptofano… vi sveglierete sorridenti!

I pistacchi, come tutta la frutta secca a guscio, contengono oli che rafforzano e stimolano le cellule del sistema immunitario. Consumateli, possibilmente senza sale, ma sempre con un certo riguardo… la frutta secca fa bene ma è ricca di calorie! Un cucchiaio a colazione è la giusta dose.

Valori nutrizionali a porzione:
Calorie: 297  –  Carboidrati: 49, 0 g  –  Grassi: 11,5 g  –  Proteine: 7,8 g

colazione 2

Preparazione

Scaldate il grill del forno. Nel frattempo versate in una ciotolina l’agave. Sbucciate la banana e tagliatela nel senso della lunghezza. Adagiatela su una teglia rivestita con della carta forno. Spennellate con un po’ d’agave e infornatele.

Versate lo yogurt in una ciotola. Quando le banane saranno diventate dorate, toglietele dal forno e adagiatele sullo yogurt.

Versate sulla vostra ciotola lo sciroppo d’agave avanzato. Spolverate lo yogurt e le banane con i pistacchi e le bacche di goji e servite subito.