Crostata alla ricotta e marmellata

Avete presente quelle crostate che ricordano la bontà delle torte sfornate della nonna? Eccovi una di queste, che mi ricorda la mia di nonna, che “per far star unita” la pasta frolla, aggiungeva qualche goccia di vino Marsala. Naturalmente nella mia versione troverete la farcia con l’immancabile ricotta della Fattoria Biologica Zoff, leggermente zuccherata, e una primaverile marmellata di fragole. Ricordatevi di conservarla in frigorifero! Continua a leggere “Crostata alla ricotta e marmellata”

Annunci

Biscotti leggeri all’olio e marmellata di limoni

Benvenuta Primavera e benvenute nuove ricette, più light e senza burro. È passato un sacco di tempo dal mio ultimo post australiano sui biscotti e volevo condividere con voi una ricetta velocissima, che non ha bisogno di riposi. Il tempo di scaldare il forno e il gioco è fatto. In più potrete utilizzare questa frolla leggera all’olio per preparare tutti i biscotti di cui avrete bisogno!

biscotti olio e marmellata limone 3

Biscotti all’olio e marmellata di limoni

Ingredienti per circa 20 biscotti

Per i biscotti all’olio: 125 g di farina di “Tipo 1”, 65 g di fecola di patate o maizena, 45 g di zucchero a velo, la buccia di mezzo limone, 45 ml di olio di girasole o di mais, mezzo cucchiaino di lievito per dolci, 1 uovo, 1 pizzico di sale.

Per la decorazione e la farcitura: 100 g di marmellata di limoni, 100 g di zucchero a velo, poche gocce di succo di limone, 2 – 3 cucchiaini d’acqua ghiacciata.

Per questa ricetta ho utilizzato la marmellata ai limoni biologici dei Rigoni d’Asiago. Potete utilizzare qualsiasi crema o marmellata a vostro piacimento!

biscotti olio e marmellata limone 5

Procedimento

Scaldate il forno a 180°C in modalità ventilato.

In una ciotola sbattete l’uovo assieme  allo zucchero a velo, all’olio e un pizzico di sale. Unite quindi la fecola di patate (o la maizena), il lievito e la farina. Lavorate inizialmente il tutto con una forchetta, poi procedete a impastare a mano. Prelevate delle piccole noci d’impasto e riponetele ben distanziate su una teglia rivestita con un foglio di carta forno.

Servendovi del manico di un cucchiaio di legno, praticate delle incisioni al centro delle palline. Riempite questi incavi con poca marmellata di limoni.

Infornate e cuocete i biscottini per 20 – 30 minuti fino a quando non saranno diventati belli dorati. Estraete quindi la teglia dal forno e lasciateli raffreddare.

Mescolate, a parte in una ciotola, lo zucchero a velo assieme a qualche goccia di succo di limone e pochi cucchiaini d’acqua (quanto bastano a ottenere una glassa densa). Trasferite la glassa in un sac à poche e decorate ogni biscottino. Lasciate indurire e servite.

biscotti olio e marmellata limone 4

 

 

Composta di zucca al balsamico

Arriva Novembre, è ora ti far scorta di zucche! Questo ortaggio è uno dei miei preferiti e, oltre a consumarlo arrostito, in succulenti risotti o cremose zuppe, ho provato perfino a trasformarlo in una gustosa composta, ideale come accompagnamento a un tagliere di formaggi. Provate a impreziosirla con qualche goccia d’Asperum, il gusto sarà unico!

composta-di-zucca-al-balsamico-2

Composta di zucca al balsamico

Ingredienti per 2 vasetti da 250 g

500 g di polpa di zucca mantovana già mondata (pesata senza semi e buccia), 180 g di zucchero semolato, mezza stecca di cannella, un cucchiaio di succo di limone, 3 cucchiai di aceto balsamico Asperum IV invecchiato 15 anni.

Questa composta i sposa bene con formaggi stravecchi, erborinati, di latte ovino o di capra.

composta-di-zucca-al-balsamico-1

Procedimento

La notte prima riducete la zucca a dadini e riponeteli in ciotola capiente assieme allo zucchero. Mescolate, coprite e mettetele la ciotola al fresco. Lasciate riposare il tutto per una notte.

L’indomani trasferite il tutto in una pentola. Aggiungete il succo di limone, la cannella e portate il tutto sul fuoco. Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e portate lentamente a bollore. Cuocete la composta per un’ora. Eliminate la cannella e frullatela con un frullatore a immersione per renderla vellutata. Aggiungete l’aceto balsamico e riportatela a bollore per altri 10 minuti.

Una volta pronta, invasate la composta in vasetti puliti e sterilizzati. Chiudeteli con un coperchio e sterilizzateli.

Biscotti occhio di bue alla farina di riso

Vi serve un’idea carina per Pasqua? Basta poco: una buona pasta frolla, una golosa marmellata di albicocche e una scatola portauova vuota. Ed io gioco è fatto: dei golosi e fragranti biscottini occhio di bue alla farina di riso!

Biscotti occhi di bue alla farina di riso 2

Biscotti occhio di bue alla farina di riso

Ingredienti per 2 teglie di biscotti

200 g di farina 00, 50 g di farina di riso bianco o integrale, 1 cucchiaino di lievito per dolci, 1 pizzico di sale, la scorza di mezzo limone, una punta di semi di vaniglia, 90 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente, 1 cucchiaio d’olio di mais, 80 g di zucchero a velo, lemon curd o marmellata alle albicocche, zucchero a velo per spolverare.

La lemon curd è una crema a base scorze e succo di limoni molto popolare in Gran Bretagna. Di solito viene servita all’ora del tè per farcire scones, biscotti o per esser spalmata sulle fette di pan tostato. Tener un barattolino sempre pronto in frigorifero è un’ottima soluzione: non solo vi servirà per questi biscotti, ma potrete aromatizzare creme pasticcere, gelati e creme chantilly. La mia ricetta la trovate {qui}.

piuma

Procedimento

Preparate per prima cosa la frolla: sbattete il burro ammorbidito assieme allo zucchero a velo, all’olio di mais e aromatizzate il tutto con la scorza di limone e con la vaniglia. Quando il composto sarà ben montato, versate le farine miscelate assieme a un pizzico di sale e al lievito. Impastate con una spatola. Avvolgete la frolla nella pellicola per alimenti e riponetela a solidificare il frigorifero per almeno 30 minuti.

Infarinate la spianatoia e stendete la frolla. Se siete sprovvisti di un taglia biscotti ovale, potete stampare su un cartoncino l’ immagine, ritagliarla e utilizzarla come stampo. Ritaglierete poi i biscotti con un coltellino affilato.

Egg-Shape-to-Color-450x600

Tagliate un  numero pari di biscotti dalla forma ovale. Intagliate poi con un coppapasta piccolo e tondo un cerchio al centro della metà dei biscotti. Saranno la parte superiore dei biscotti occhi di bue.

Scaldate il forno a 180°C e infornate le teglie. Cuocete i biscotti per 15 minuti fino a quando non saranno dorati.

Biscotti occhi di bue alla farina di riso 1

Una volta cotti, quando saranno ancora caldi, spolverate sui biscotti “bucati” lo zucchero a velo per fissarlo bene alla frolla. Lasciate poi raffreddare.

Farcite poi i biscotti con la lemon curd o con la marmellata e chiudeteli con la parte di biscotto inzuccherata. Se vi piace, serviteli in un portauova di cartone vuoto.

Linzer Cookies alle noci e grano saraceno (senza glutine)

Linzer cookies, o biscotti di Linz, sono la versione più piccola, della Linzer Torte, una crostata a base di pasta frolla di nocciole o mandorle, ripiena di una golosa marmellata di lamponi. Questi biscotti che vi propongo, preparati con una pasta frolla a base di noci, richiamano la ricetta classica ma con una sola differenza: sono deliziosamente gluten free!

Linzer cookies alle noci e grano saraceno 1

Chi non può esser tentato da una croccante frolla a base di frutta secca, gustosa e croccante e allo stesso tempo un morbido ripieno di lamponi o ribes? Come ogni buon dolce d’origine Austro Ungarica, la Linzer Torte, classica, burrosa, fragrante e buonissima, si dice che sia la torta più antica e più conosciuta nel mondo.

Nasce a Linz, in Austria, e si diffuse intorno a 1700 in tutto il paese. Fu solo intorno a metà del 1800 che  Franz Hölzlhuber portò la Linzer Torte a Milwaukee, da dove la ricetta poi si diffuse negli Stati Uniti anche sottoforma di biscotto.

Lasciatevi ingolosire dalla mia versione gluten free! In collaborazione con il sito Ricette della Nonna troverete tutte le fasi della ricetta {qui}.

Linzer cookies alle noci e grano saraceno 2