Tortine di pasta fillo alle zucchine, feta e menta

Strudel, torte salate, meat pies…

che passione!

Sono una fanatica delle di queste preparazioni, veloci e succulente racchiuse da un croccante guscio. Dei piccoli bocconcini che possono essere gustati per l’aperitivo, al brunch o come piatto unico. Con le ultime zucchine della stagione vi propongo un’accoppiata vincente: assieme alla menta e alla feta greca sono sicura che vi faranno mandare in estasi le papille. E magari ricordare i sapori di qualche vacanza fatta qualche anno fa.

1

Tortine di pasta fillo alle zucchine, feta e menta

Ingredienti per 6 tortine

1 rotolo di pasta fillo (circa 6 fogli), 4 zucchine medio – grandi, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva + un po’ per spennellare, una rametto di foglie di menta, la scorza di mezzo limone, 100 g di formaggio feta greca, sale e pepe.

Questa ricetta richiama la spanakopita greca: potete sostituire le zucchine con 400 g di spinaci sbollentate e fate saltare con l’aglio. Oppure, per un gusto più deciso, potete spadellare 2 peperoni rossi e 2 peperoni gialli tagliati a cubetti. Se avete difficoltà a reperire la pasta fillo, potete sostituirla con 8 rettangoli di pasta sfoglia.

2

Tagliate le zucchine a metà per il lungo, poi di nuovo a metà e riducetele a cubotti non troppo piccoli. Scaldate un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva in una padella assieme a uno spicchio d’aglio in camicia, e fate cuocere i cubetti di zucchina per 15 minuti circa, a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto. A metà cottura aggiungete le foglie intere di un rametto di menta fresca. Salate e pepate. Quando saranno ben dorati, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il tutto.

3

Una volta raffreddate, mescolate le zucchine con la scorza grattugiata di limone e la feta greca sbriciolata con le mani.

Scaldate il forno a 200°C statico. Su un piano da lavoro pulito, prendete un foglio di pasta fillo, spennellatelo con dell’olio e sovrapponete un’altro foglio. Continuate fino all’esaurimento dei fogli. Ritagliate poi 6 quadrati. Spennellate con dell’olio 6 cocottine di ceramica oppure 6 stampi per muffins in silicone o in acciaio. Adagiate delicatamente la pasta fillo e riempitela con il composto di zucchine e feta appena preparato. Rispiegate il bordi verso l’interno. Disponete le cocottine sulla placca del forno e infornatele per 20 – 25 minuti fino a doratura. Una volta cotte, lasciatele per alcuni minuti riposare. Poi sformatele e servitele.

Annunci

Melanzane all’origano e l’originale salsa Tzatziki

La salsa che abbiamo utilizzato maggiormente a casa quest’estate è stata la salsa greca Tzatziki, a base di yogurt e cetriolo. Il dubbio sull’utilizzo della menta per insaporirla, però, ci è venuto quando una coppia di amici, dal ritorno dalla Grecia, ci hanno confidato che la Tzatziki in Grecia, la menta non la vede nemmeno con il cannocchiale. Però sinceramente la menta ci sta bene… ma nella nostra ricetta mancava comunque qualcosa. L’illuminazione arrivò qualche giorno fa: il nostro caro amico Andrea ci chiamò nel bel mezzo della notte per risolvere i nostri problemi sulla famosa salsa. Ci disse che il giorno stesso, incontrò casualmente il figlio del sacrestano della Chiesa Greco Ortodossa di Trieste, e approfittò per chiedergli la ricetta della vera salsa Tzatziki. Ecco cosa mancava! L’aceto e il finocchietto selvatico… la differenza si sente… provatela anche voi seguendo la ricetta originale qui sotto.

1

Melanzane all’origane e l’originale salsa Tzatziki

Ingredienti per 4 persone

Per le melanzane: 2 melanzane, 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, sale fino, 1 spicchio d’aglio, origano fresco ed origano secco, qualche pomodorino pachino.

Per l’originale salsa Tzatziki: mezzo cetriolo, 250 g di yogurt greco, 2 spicchi d’aglio, 1 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio d’aceto di vino, mezzo cucchiaino di sale, 1 cucchiaio di finocchietto selvatico tritato.

La ricetta originale di questa salsa non prevede quindi l’aggiunta di menta tritata. Personalmente, a me piace molto e aggiungo sempre e lo stesso qualche foglia. Se non trovate il finocchietto selvatico, potete utilizzare le barbette dei finocchi o un piccolo pezzettino di finocchio tritato finemente. Preparate pure con anticipo di qualche ora la salsa Tzatziki e accompagnate questa fresca pietanza con del pane arabo grigliato.

2

Tagliate le melanzane a rettangoli abbastanza spessi. Riponeteli in una ciotola, salateli e lasciateli spurgare dall’acqua di vegetazione per almeno un paio d’ore. Eliminate l’acqua, disponete i pezzetti su un piatto e asciugateli dall’acqua in eccesso con della carta da cucina. Schiacciate l’aglio e mescolatelo in una ciotola assieme all’olio e all’origano fresco e secco. Spennellate i rettangolini di melanzana con l’olio e grigliateli sulla piastra.

Preparate la salsa Tzatziki: pelate il cetriolo e grattugiatelo grossolanamente. Strizzatelo con le mani. Riponetelo in una ciotola e mescolatelo assieme allo yogurt greco, al sale, all’olio d’oliva, all’aceto, all’aglio tritato finemente e al finocchietto selvatico tritato (e alla menta, se desiderate. Io ho aggiunto anche una grattatina di pepe!)

Componete il piatto: tagliate i pomodorini in 4. Mescolateli alle melanzane grigliate, condite con poco sale e olio, se serve. Accompagnate il tutto con la salsa Tzatziki e con pane pita tostato.