Gugelhupf ai frutti di bosco

Gugelhupf, un nome tanto strano per descrivere un dolce così buono. Continua a leggere “Gugelhupf ai frutti di bosco”

Annunci

Sfogliatine alla ricotta e frutti di bosco al balsamico

Quando ero molto piccola, delle vacanze in montagna ricordo benissimo la mia passione per qualsiasi bacca mangereccia che mi capitava di incontrare sui sentieri che portavano alle malghe o in qualche rifugio d’alta quota. Mi portavo sempre via un sacchettino da riempire di lamponi, mirtilli e fragoline di bosco. Poi, arrivata a destinazione, adoravo spiare le stanze dove i casari preparavano i formaggi, le stalle con le mucche e le cucine. Leggevo con attenzione i menù del giorno e come sempre ricadevo sulla solita ordinazione: ricotta fresca di giornata e frutti di bosco.

Da quei dolci ricordi estivi e dalla bontà della ricotta fresca e dei frutti di bosco nasce questo dolce dessert, golosissimo, ideale da preparare con un giorno d’anticipo e da servire agli amici per coronare un pranzo di fine estate.

sfogliatine-alla-ricotta-e-composta-di-frutti-di-bosco-al-balsamico-1

Sfogliatine alla ricotta e frutti di bosco al balsamico

Ingredienti per 6 persone

3 rotoli di pasta sfoglia rettangolare, 2 tuorli d’uovo, 7 cucchiai di zucchero semolato, 2 cucchiai di farina, 200 ml di latte, un pizzico di bacche di vaniglia, 200 g di ricotta vaccina magra, 200 ml di panna, 250 – 300 g di frutti di bosco misti (more, ribes, fragoline, lamponi e mirtilli), 4 cucchiai di zucchero di canna, 2 cucchiai di aceto balsamico, qualche foglia di melissa per decorare.

Per la composta di frutti di bosco ho utilizzato il condimento balsamico friulano Asperum V invecchiato 5 anni.

sfogliatine-alla-ricotta-e-composta-di-frutti-di-bosco-al-balsamico

Procedimento

Scaldate il forno a 180°C ventilato.

Srotolate i 3 rotoli di pasta sfoglia e posizionateli sulle teglie rivestite di carta forno. Bucateli con una forchetta. Spolverate ogni rettangolo di sfoglia con un cucchiaio di zucchero semolato. Infornate e cuocete la sfoglia fino a quando sarà dorata (ci vorranno circa 20 – 25 minuti). Lasciatela poi raffreddare bene.

Preparate la crema pasticcera: scaldate il latte assieme alla vaniglia. A parte lavorate i tuorli con 4 cucchiai di zucchero e i 2 cucchiai di farina. Aggiungete poi gradualmente il latte caldo, mescolate. Filtrate il composto e rimettetelo in un pentolino sul fuoco. Cuocetelo a fiamma bassa fino a quando non si sarà ben addensato. Trasferitelo poi in una ciotola, copritela con la pellicola per alimenti e lasciate raffreddare bene. Montate la panna e setacciate la ricotta magra servendovi di un colino. Lavorate la ricotta con la crema pasticcera e unite infine la panna. Tenete la parte una piccola porzione di crema che vi servirà per la decorazione finale.

Riponete un rettangolo di sfoglia su un piatto da portata e adagiateci sopra un terzo della crema. Distribuitela bene servendovi di una spatola. Proseguite riponendo al di sopra gli altri rettangoli di sfoglia e le altre porzioni di crema. Una volta terminati gli ingredienti, riponete in frigorifero a rassodare per almeno una notte.

Preparate la composta di frutti di bosco: versate in un pentolino lo zucchero di canna e la frutta. Cuocete il tutto per almeno 10 minuti a fuoco alto. Un attimo prima di spegnere il fornello, glassate la frutta con l’aceto balsamico. Lasciate evaporare e spegnete. Lasciate raffreddare bene.

Estraete le sfogliatine dal frigorifero. Servendovi di un coltello seghettato, riducetele in piccole porzioni. Decorate la superficie di ogni sfogliatina con la crema che avevate precedentemente conservato e abbondante composta di frutti di bosco. Ultimate il piatto con qualche fogliolina di melissa e servite.

Galette rustica alla farina d’avena con more e biscotti

Mi piacciono un sacco le torte rustiche e, facendo un po’ di ricapitolazioni sulle ricette pubblicate sul blog, ho notato che raramente pubblico le crostate! Ho provveduto subito. Da un cestino pieno di more appena raccolte, da qualche biscotto secco avanzato in credenza e dalla golosa voglia di frolla alla farina d’avena, nasce questa rustica galette. La galette, o chiamata anche free form tart (crostata senza forma), è una crostata rustica, senza fronzoli e bordini perfetti che al suo interno richiude normalmente succosa frutta che viene cotta lentamente in forno.

1 bis

Galette rustica alla farina d’avena con more e biscotti

Ingredienti per una galette da 24 cm di diametro

Per la frolla: 45 g di farina 00, 45 g di farina d’avena, 35 g di amido di mais, 2 cucchiai di zucchero di canna, una pizzico di lievito, una punta di semi di vaniglia, un pizzico di sale, 45 g di burro molto freddo, 1 rosso d’uovo, qualche cucchiaio d’acqua ghiacciata se serve.

Per il ripieno: 100 g di biscotti secchi, 300 g circa di more, 2 cucchiai di zucchero di canna, 1 cucchiaino di cannella in polvere.

I biscotti secchi macinati all’interno di questa galette servono ad assorbire il succo delle more che si formerà in cottura. Potete sostituire i biscotti secchi con dei biscotti ai cereali e le more con altri frutti di bosco rigorosamente freschi. Per questa ricetta non sono consigliati i frutti di bosco congelati.

2

Per velocizzare la preparazione della frolla, radunate in un robot da cucina provvisto di lama, le 2 farine e l’amido di mais, lo zucchero, il lievito, il sale e la vaniglia e frullate il tutto. Aggiungete il burro freddo a pezzettini e frullate fino ad ottenere delle briciole. Incorporate il rosso d’uovo e frullate fino ad ottenere una palla di pasta. Se avrete fatica a formare la pasta e il composto dopo 10 secondi risulta ancora asciutto, aggiungete 1 cucchiaio d’acqua ghiacciata alla volta. Avvolgete la palla di frolla appena ottenuta nella pellicola e riponetela in frigorifero a riposare. (Alternativamente potete preparare la frolla impastando il tutto a mano).

Radunate i biscotti in un mixer e frullateli. Infarinate un grande foglio di carta forno, riponetelo sul piano da lavoro, e stendetevi sopra la frolla: dovrete formare un cerchio dal diametro di 30 – 35 cm. Ponete un piatto al centro del vostro cerchio di pasta frolla e incidete, senza tagliare la pasta, un cerchio. Versate nel cerchio che avete appena inciso i biscotti frullati e incominciate a disporre ordinatamente le more.

3

Una volta disposte le more sopra i biscotti frullati, richiudete i bordi verso l’interno. Trasferite la galette assieme alla carta forno su una teglia. Mescolate in una ciotolina lo zucchero di canna con la cannella e spolverizzateli sulla superficie, sia sulle more che sulla frolla.

Scaldate il forno a 180°C ventilato e infornate la galette. Cuocetela per 30 minuti. Una volta cotta, lasciatela intiepidire. Servitela tiepida accompagnata da una pallina di gelato alla crema o da un ricciolo di panna montata.

4