Pancakes al farro e yogurt

Le colazioni del weekend, sono i momenti che amo di più, quando il risveglio è lento e si possono godere al massimo i raggi del sole che penetrano dalle finestre e riscaldano la cucina. Così il venerdì mi anticipo con la preparazione di qualche dolcezza da gustare il sabato e la domenica mattina. Continua a leggere “Pancakes al farro e yogurt”

Annunci

Cornetti di pan brioche senza burro

La colazione è il pasto più importante della giornata? Non rinunciamo al gusto e alla leggerezza con questi cornetti di pan brioche light! Continua a leggere “Cornetti di pan brioche senza burro”

Cinnamon Rolls alle mele

Questo dolce tipico anglosassone, profumato alla cannella, ricorda sì gli inverni davanti al camino ma il suo soffice impasto si presta a ogni tipo di farcitura. Diventa quindi adatto a tutte le stagioni e un ottimo pretesto per riprendere in mano questa dolcissima ricetta.

I cinnamon rolls vedono la loro origine nel nord dell’Europa dove la cannella era la spezia predominante. In Svezia, Norvegia e Danimarca, questi dolcetti chiamati Kanelsneg erano preparati con la tipica preparazione sfogliata, chiamata danish pastry, ricca di sapore e anche di burro, cotti singolarmente e serviti come pasticcino da accompagnamento a bollenti tazze di caffè nero o vin brulè.

Nei paesi di origine anglosassone, invece, i cinnamon rolls chiamati anche cinnamon buns o cinnamon swirls, vengono preparati con un’impasto lievitato sofficissimo. Deliziano così tanti palati che non c’è tempo di confezionarli e cuocerli singolarmente e vengono di solito infornati uno attaccato all’altro in grandi teglie. Non manca la tradizionale glassatura fatta solo di zucchero o con l’americanissima cream cheese.

Oggi ve li propongo con le mele, in una versione che richiama un po’ i sapori dello strudel. Aspetto le fragole per riproporvi una versione ancora più fresca e allettante!

1

Cinnamon Rolls alle mele

Ingredienti per circa 15 cinnamon rolls

Per l’impasto lievitato: 240 ml di latte tiepido, una bustina di lievito secco di birra, 75 g di burro fuso freddo, 1 uovo intero, 65 g di zucchero semolato, 60 ml di panna, 150 g di farina integrale di farro, 350 g di farina “tipo 0”, 3 g di sale.

Per il ripieno: 2 mele, 2 cucchiai di succo di limone e la scorza di 1 limone, 3 cucchiai di zucchero di canna, 30 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente, cannella.

Per la copertura: 65 g di formaggio cremoso, 60 g di zucchero a velo, 10 g di burro morbido, 2 cucchiai di latte.

Questi Cinnamon Rolls, morbidi e profumati, si prestano a essere farciti come più vi piace. Potete sostituire le mele con le pere o con i mirtilli e arricchire il ripieno con frutta secca come nocciole, noci, mandorle, pinoli tostati, uva passa o albicocche secche.

Procedimento

Preparate il lievitino mescolando 180 ml di latte tiepido con il lievito. Fate gonfiare per almeno 30 minuti.

Sbattete in una ciotola l’uovo intero con il burro, lo zucchero, la panna, il latte rimasto e il sale. Unite quindi il lievitino, la farina e impastate bene il tutto. Lavorate a mano l’impasto per almeno una decina di minuti oppure impastate con la planetaria con il gancio a uncino fino a quando non avrete ottenuto un impasto liscio e asciutto. Riponete a lievitare il tutto in una ciotola coperta dalla pellicola per alimenti fino al raddoppio.

Risvoltate poi l’impasto sul piano da lavoro leggermente infarinato o su un foglio di carta forno.

Cinnamon buns alle mele prep 1 (1)

Stendete l’impasto con un mattarello fino a formare un rettangolo alto almeno mezzo centimetro di misure 40 x 25 cm circa. Spalmate con una spatola o con un coltello spalmaburro il burro ammorbidito a temperatura ambiente.

Cinnamon buns alle mele prep 2 (1)

Tagliate quindi le mele a dadini piccoli e mescolatele al succo di limone. Disponetele sulla superficie stesa dell’impasto. Spolverate infine con lo zucchero di canna e la cannella in polvere.

Cinnamon buns alle mele prep 3 (1)

Dividete il rettangolo a metà nel senso della larghezza e tagliate con un coltello affilato delle strisce larghe circa 6 cm. Arrotolatele a chiocciola su loro stesse e disponetele leggermente distanziate in una teglia tonda. Io ho utilizzato una teglia di ferro ma vi consiglio anche una teglia in alluminio rivestita con la carta forno.

Fate lievitare i cinnamon rolls alle mele per 45 minuti coperti da un telo da cucina.

Scaldate il forno a 180°C. Infornate la teglia e cuocete i dolcetti per almeno 25 – 30 minuti fino a quando non si saranno dorati in superficie. Poi fateli raffreddare a temperatura ambiente.

Cinnamon buns alle mele prep 4

Versate in una ciotola il formaggio cremoso e il burro e lasciateli riposare a temperatura ambiente per 30 minuti. Unite quindi lo zucchero a velo e lavorate con le fruste, aggiungendo il latte, poco per volta, fino ad ottenere una glassa. Decorate la superficie dei cinnamon rolls alle mele e serviteli subito.

11

Pane ai semi di chia per la colazione

Da quasi un anno sono chia dipendente. Mi piacciono moltissimo questi semini ricchi di proprietà salutari e ottimi se consumati a colazione. Come i semi di lino, sono ottimi se consumati a colazione: nello yogurt, assieme al müesli, negli smoothies oppure aggiunti nell’impasto di plum cake, torte e budini. Macinati e posti a contatto con un liquido, diventano mucillaginosi e sono un utile sostituto alle uova in alcune preparazioni.

pane ai semi di chia 1

I semi di chia provengono da una specie vegetale denominata Salvia hispanica, molto diffusa in Messico, Bolivia e la sua raccolta è appoggiata dal commercio equo e solidale. Questi semi possiedono proprietà nutrizionali degne di essere conosciute. A stupire è soprattutto il loro contenuto di calcio e la presenza particolarmente bilanciata all’interno di essi di acidi grassi essenziali omega3 e omega6.

pane ai semi di chia 2

In collaborazione con Ricette della Nonna, per scoprire questa gustosa ricetta cliccate {qui}.

Banane all’agave, yogurt e pistacchi

Con questa settimana incomincio il mio piano detox, per ripulire il mio organismo dai bagordi delle feste, per ritornare a uno stile di vita sano e per perdere i chili di troppo.

Chi ben comincia è già a metà dell’opera

ed io incomincio dalla colazione. Frutta fresca, frutta secca, cereali, yogurt e una tazzina di caffè o d’orzo non devono mai mancare sulla mia tavola. Oggi vi propongo una colazione golosa e leggera che vi sazierà senza appesantirvi.

Non dimenticatevi di fare attività fisica. Io prediligo fare jogging almeno 3 volte alla settimana e 2 volte alla settimana addominali.

colazione 1

Banane all’agave, yogurt e pistacchi

Ingredienti per 1 ciotola

1 banana di medie dimensioni (circa 90 g – 100 g), 1 cucchiaio di sciroppo d’agave, 125 g di yogurt bianco o greco, 1 cucchiaio di pistacchi non salati, 1 cucchiaino di bacche di goji.

Le banane sono ricche di magnesio, potassio e antiossidanti. Danno un senso di sazietà, quindi sono ottimali per controllare la fame. Inoltre riescono a creare una pellicola protettiva nel vostro stomaco rendendolo meno sensibile all’azione eccessiva dei succhi gastrici.

Le bacche di goji servono a darvi al giusta carica e assieme alle banane vi danno il buon’umore grazie al contenuto di triptofano… vi sveglierete sorridenti!

I pistacchi, come tutta la frutta secca a guscio, contengono oli che rafforzano e stimolano le cellule del sistema immunitario. Consumateli, possibilmente senza sale, ma sempre con un certo riguardo… la frutta secca fa bene ma è ricca di calorie! Un cucchiaio a colazione è la giusta dose.

Valori nutrizionali a porzione:
Calorie: 297  –  Carboidrati: 49, 0 g  –  Grassi: 11,5 g  –  Proteine: 7,8 g

colazione 2

Preparazione

Scaldate il grill del forno. Nel frattempo versate in una ciotolina l’agave. Sbucciate la banana e tagliatela nel senso della lunghezza. Adagiatela su una teglia rivestita con della carta forno. Spennellate con un po’ d’agave e infornatele.

Versate lo yogurt in una ciotola. Quando le banane saranno diventate dorate, toglietele dal forno e adagiatele sullo yogurt.

Versate sulla vostra ciotola lo sciroppo d’agave avanzato. Spolverate lo yogurt e le banane con i pistacchi e le bacche di goji e servite subito.

Banana Bread

La mattina, appena svegliata, ho un sacco di fame. Mi piace sorseggiare un po’ di caffè latte, mangiarmi 2 biscotti di farina riso e una ciotola di yogurt con frutta fresca e fiocchi di grano saraceno. A volte però una dolce e sana fetta di Banana Bread ci sta… io lo preparo la sera prima. Poi lo lascio raffreddare per una notte nel forno spento e l’indomani lo taglio a fette. Mi piace poi tostarle nel tostapane e spalmarle con un velo di burro – o ricotta fresca – e sciroppo d’acero. In estate invece, al posto dello sciroppo d’acero, mi vizio con una bella manciata di fragole o frutti di bosco e una cucchiaiata di yogurt!

banana bread 1

Banana Bread

Ingredienti per uno stampo da plum cake

2 banane mature, il succo di mezzo limone, 3 cucchiai di rum scuro, 80 g di burro fuso freddo, 3 cucchiai di latte, 2 uova, 120 g di zucchero, 250 g di farina 00, 1 bustina di lievito per dolci, un pizzico di semi di vaniglia, un pizzico di sale.

Per arricchire il vostro Banana Bread potete aggiungere una manciata (circa 50 g) di noci sgusciate e tritate grossolanamente al coltello all’impasto. Per una versione più golosa aggiungete, invece, 40 g di gocce di cioccolato!

banana bread 2

Scaldate il forno a 170°C.

Tagliate a dadini le banane e frullatele nel mixer assieme al succo di limone e al rum. Dovrete ottenere una purea grossolana, non troppo liquida.

Con le fruste, montate le uova assieme allo zucchero ed al sale in modo da ottenere un composto spumoso. Aggiungete il burro fuso e raffreddato, il latte, la farina e il lievito. Mescolate con le fruste fino ad ottenere un composto senza grumi. Aggiungete infine la purea di banane e i semini di vaniglia.

Trasferite il composto in uno stampo da plum cake di medie dimensioni, precedentemente imburrato (o rivestito di carta forno), e infornate la torta a forno caldo per circa 40 – 45 minuti.
Una volta cotta lasciatela raffreddare completamente. Si conserva per 3 giorni se conservata in un contenitore ermetico.

Un suggerimento: potete tostare le fette di banana bread in un tostapane, spalmarle con del burro e gustarle con miele o sciroppo d’acero.

Brioche allo zucchero di canna e cannella

Una brioche leggera, dal gusto burroso, morbida dentro e croccante fuori, che profuma di cannella. Non serve aggiungere altro… pronti ad impastare?

1

Brioche allo zucchero di canna e cannella

Ingredienti

350 g di farina 0 BIO, 1 cucchiaio di lievito di birra in polvere, 4 cucchiai di zucchero di canna, 2 rossi d’uovo, 80 g di burro, 75 ml di acqua tiepida, 75 ml di latte.

Per decorare: zucchero di canna, cannella in polvere, 1 rosso d’uovo sbattuto con un cucchiaio di latte.

Per la preparazione di questa brioche vi consiglio di utilizzare un impastatore con l’apposita lama. Se invece possedete una macchina per il pane, radunate tutti gli ingredienti e impostatela nella modalità “solo impasto”.

2

Con la macchina del pane: versate nel cestello della vostra macchina del pane i rossi d’uovo, il latte e l’acqua, la farina mescolata al lievito, il burro a piccoli pezzettini e lo zucchero. Selezionate il programma “solo impasto”. Una volta terminato il programma passate al punto Treccia e cottura.

Impasto a mano o con l’impastatrice: versate in una ciotola o nell’apposita ciotola dell’impastatrice la farina mescolata al lievito, il burro ammorbidito ridotto in piccoli pezzi, lo zucchero, il latte, l’acqua e i rossi d’uovo. Mescolate (o azionate l’impastatrice al livello più basso di velocità) e incominciate a impastare il tutto, fino ad ottenere un impasto omogeneo o liscio. Formate una palla, riponetela in una ciotola, coprite e lasciate lievitare per 3 ore in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria.

3

Treccia e cottura: una volta lievitato l’impasto, dividetelo in 3 parti. Allungatele come se fossero dei lunghi salsicciotti e attorcigliatele per formare una treccia. Trasferite la treccia su una teglia rivestita di carta forno, copritela con un telo, e lasciatela lievitare per 2 ore al caldo, al riparo da correnti d’aria.

Scaldate il forno a 200°C statico. Spennellate la brioche con l’uovo sbattuto assieme al latte e spolveratela abbondantemente di zucchero di canna e cannella in polvere. Infornatela a forno caldo e cuocetela per 40 – 45 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura. Se si dovesse dorare troppo, copritela in cottura con un foglio di carta argentata. Una volta cotta, fatela raffreddare prima di servirla.

Pan dolce al müesli

Nella mia prima colazione, il müesli non deve mancare. E’ il giusto connubio tra fibre ed energia, importantissimi per incominciare al meglio la giornata. Questa miscela di fiocchi di cereali (avena, orzo, grano saraceno…) e frutta secca, costituiscono una colazione nutriente ed equilibrata se abbinati a una scodella di latte o yogurt. Un buon müesli non deve avere zuccheri aggiunti e la percentuale di frutta secca si deve aggirare intorno al 25 – 30 % . La ricetta che vi propongo è una sperimentazione ben riuscita: un pan dolce al muesli, ottimo tostato, da servire con la marmellata e una buona tazza di caffè latte.

1

Pan dolce al müesli

Ingredienti per un pan dolce da 600 g

105 g di acqua, 105 g di latte intero, 210 g di farina “tipo 2”, 40 g di farina di segale, 2 cucchiaini di lievito di birra in polvere, 1 cucchiaino di sale, 10 g di burro morbido, 20 g di sciroppo d’acero, 80 g di müesli, 30 g di uva passa, 15 g di mele essiccate tagliate a piccoli pezzi, latte q.b. , müesli per decorare, zucchero a velo.

Alcune indicazioni per la buona riuscita della ricetta: il müesli che ho utilizzato è quello che vedete nelle foto. Non si tratta del müesli croccante ma di quello composto da fiocchi di cereali e frutta secca. Al posto di uvetta passa e mele essicate, potete utilizzare albicocche e fichi secchi o frutti rossi. Lo sciroppo d’acero, invece potete sostituirlo con miele, o sciroppo d’agave o zucchero di canna nella stessa quantità. Se avete a disposizione la macchina del pane, approfittate per utilizzare la modalità “solo impasto”.

2

In un pentolino intiepidite il latte assieme all’acqua e allo sciroppo d’acero. Spegnete il fuoco, e versatelo in una ciotola sul müesli in modo che si ammorbidisca. Miscelate le farine assieme al lievito secco, all’uva passa e alle mele essicate tagliate e pezzettini. Formate una fontana, versateci al centro il composto di müesli-liquido, lo sciroppo d’acero e incominciate a impastare. Incorporate a poco a poco i fiocchetti di burro e per ultimo il sale. Se disponete di una planetaria, potete impastare il tutto con l’apposita lama. Impastate per 10 – 15 minuti. Formate poi una palla e lasciate lievitare per 1 ora e mezza, al coperto e al riparo da correnti d’aria.

Riprendete in mano l’impasto, infarinate il piano sa lavoro e stendetelo con un mattarello. Formate un grande rettangolo di circa 40 x 20 cm, e di 2 – 3 millimetri di spessore. Tagliate 3 grandi strisce e arrotolatele su se stesse fino a formare dei cilindri. Imburrate e infarinate una teglia per plum cake e disponetevi i 3 cilindri. Coprite e lasciate lievitare fino al raddoppiamento di volume. Ci vorrà circa un’altra ora e mezza.

Scaldate il forno a 200°C statico. Spennellate il pan dolce con del latte e spolverizzatelo con del müesli. Infornatelo e cuocetelo per circa 30 – 40 minuti. Se si dovesse colorare troppo in superficie, copritelo con un foglio d’alluminio. Una volta cotto (fate la prova stecchino per controllare la cottura), trasferitelo su una gratella e lasciatelo raffreddare. Spolveratelo poi con dello zucchero a velo. Potete consumarlo subito, oppure conservarlo in un contenitore ermetico. Alternativamente, potete tagliarlo a fette e congelarlo. All’occorenza, lo tosterete poi in un tostapane.

Crostoni alle uova strapazzate e salmone affumicato

Pronti per un goloso brunch per il weekend? Se anche a voi vi piace dare uno strappo alla regola e godervi una colazione salata, vi consiglio questi velocissimi crostoni con uova strapazzate e salmone, dal gusto un po’ anglosassone…

1

Crostoni alle uova strapazzate e salmone

Ingredienti per 4 persone

1 baguette croccante, 4 cucchiai di formaggio cremoso tipo Philadelphia, un mazzetto d’erba cipollina, 2 uova Naturelle Bio, 10 g di burro, 100 g di salmone affumicato, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Potete sostituire il salmone affumicato con del salmone marinato al limone e aneto oppure con della trota affumicata che troverete nel banco frigo del vostro supermercato.

2bis

Tagliate la baguette a fette. Ve ne serviranno 8. Ungete leggermente una piastra con dell’olio extravergine di oliva e tostate le fette di pane su entrambi i lati. Nel frattempo, tritate dell’erba cipollina e mescolatela al formaggio cremoso.  In una ciotola, sbattete le uova assieme a un pizzico di sale e pepe, scaldate il burro in un pentolino e versatevi le uova. Con l’aiuto di una spatola o di un mestolo, strapazzate le uova.

Spalmate la crema di formaggio ed erba cipollina sui crostoni croccanti. Suddividete le uova strapazzate su ogni crostone. Terminate con un po’ di striscioline di salmone affumicato. Decorate con alcuni fili d’erba cipollina e servite i crostoni con una fresca insalata.

Waffle allo yogurt

Avete mai provato a cucinare i waffle? Di solito le ricette di questi burrosi dolci d’origine belga (chiamati anche gaufres) mi turbavano un po’. Troppo burro… davvero troppo…. fino a quando non mi sono imbattuta sulla versione più leggera all’olio e yogurt.

1

Waffle allo yogurt

Ingredienti per circa 5 waffle tondi di 25 cm di diametro 

105 g di farina 00, 30 g di maizena, un pizzico di sale, un pizzico di semi di vaniglia e un pizzico di cannella, mezzo cucchiaino di lievito naturale per dolci, un pizzico di bicarbonato, 90 g di yogurt bianco non zuccherato, 150 ml di latte, 6 cucchiai di olio vegetale neutro (come ad esempio mais), 1 uovo grande Le Naturelle, 2 cucchiai di zucchero.

2

In una ciotola mescolate la farina, la mizena, il bicarbonato, il lievito e setacciate il tutto. Dividete l’uovo e montate il bianco con un pizzico di sale. Mescolate poi lo zucchero, vaniglia e cannella assieme al rosso d’uovo, aggiungete lo yogurt, il latte e l’olio. Armatevi di frustino e, cercando di non fare grumi, aggiungete un po’ alla volta le farine setacciate assieme a lievito e bicarbonato. Aggiungete alla fine l’albume, poco per volta, mescolando con una spatola in modo che il composto non smonti.

Scaldate la piastra per waffle. Ungetela leggermente con dell’olio di mais, versatevi parte del composto. Cuocete i waffles per 3 minuti a una temperatura medio – alta, fino a quando non risulteranno dorati.

Una volta cotti, serviteli con una cucchiaiata di yogurt e frutta fresca di stagione: i lamponi in questo periodo sono buonissimi!

3

Bircher Muesli per colazione

Questa è in assoluto la mia colazione preferita. Assaggiata a Londra e poi “autoriprodotta” ripetutamente a casa, la ricetta del Bircher Muesli è facilissima.

Nel 1891 il medico svizzero Maximilian Oskar Bircher-Benner (1867-1939) aprì uno studio a Zurigo concentrando i suoi interessi soprattutto sulla medicina naturale e sulla dietetica. Con il tempo, Bircher ideò una dieta a base di vegetali crudi che sperimentò personalmente e su alcuni pazienti. L’elemento più noto della sua creazione fu il «pasto dietetico a base di mele», o semplicemente «il pasto», oggi meglio conosciuto come Bircher Müesli. Ispirato ai pasti consumati dai pastori svizzeri, dal 1900 circa questo piatto a base di vegetali crudi venne servito nella sua clinica privata. Oggi nella cultura occidentale il Müesli è ampiamente diffuso per la prima colazione ed è molto apprezzato specialmente dagli sportivi come integratore alimentare.
(tratto da http://www.padiglionesvizzero.ch/)

Bircher Muesli
Ingredienti per 2 persone
 
100 g di fiocchi d’avena
250 ml di succo di mela limpido non zuccherato
125 g di yogurt bianco intero non zuccherato (1 vasetto)*
2 mele verdi
1 cucchiaino di cannella
frutta secca per servire
* se siete vegani, sostituite lo yogurt vaccino a yogurt di soia.
La sera prima di andare a dormire mescolate in una ciotola i fiocchi d’avena con il succo di mela. Coprite, riponete il frigo e lasciate reidratare per tutta la notte o per almeno 10 ore.
Il giorno dopo l’avena avrà assorbito tutto il succo di mela. Mescolatela allo yogurt, alle mele grattugiate grossolanamente, alla cannella. Distribuite il Bircher Muesli in ciotole. Decorate con frutta secca, mela e con una spolverata di cannella.

Pancake Day! 3 modi per dire Pancake

Tutto il mondo conosce i pancakes! Ma sapevate che ce ne sono numerose versioni??? Negli Stati Uniti prendono il nome di hotcakes o griddlecakes, in Australia si chiamano crumpets, i britannici e gli irlandesi li mangiano nel martedì grasso, chiamato Pancake Day. Ottimi a colazione, a merenda o come dessert … pensavate che l’unico modo di gustarli fosse lo sciroppo d’acero? Vi sbagliate … ecco qui 3 versioni super golose!!!
Per questa ricetta ho utilizzato la Padella Party Severin, un’ottima marca di piccoli elettrodomestici per la casa. Per saperne di più sui loro prodotti collegatevi alla pagina facebook o al sito.



Pancake Day
 
Ingredienti per una ventina di pancakes 


1 uovo
2 cucchiai di zucchero
Mezzo cucchiaino di bicarbonato
Mezzo cucchiaino di lievito per dolci
135 g di farina 00
130 ml di latte fresco
30 g di burro fuso e raffreddato
Burro extra per la Padella Party

Per farcire i pancakes vi servono: 

Burro, sciroppo d’acero
Fragole, zucchero semolato, cannella, yogurt bianco
Crema alla nocciola, nocciole tostate e banana

 
Dividete il rosso d’uovo dal bianco in 2 ciotole. 
 
Montate l’albume a neve. Mescolate il rosso d’uovo assieme allo zucchero, aggiungendo il burro fuso freddo a filo e il latte. 
 
 
Aggiungete poi la farina setacciata assieme al bicarbonato e al lievito per dolci.
 
 
Aggiungete poi l’albume montato a neve mescolando il tutto dall’alto verso il basso con una spatola in modo che il composto non smonti.
 
 
Scaldate la Padella Party Severin (o una padella antiaderente) a media temperatura coprendola con il coperchio. Aggiungete 1 noce di burro e spennellatelo su tutta la superficie delle Padella Party con un pennello da cucina.
Versate delle cucchiaiate di composto (2 cucchiaiate per pancake) e abbassate la temperatura della padella. Girate i pancakes quando sulla superficie si formeranno delle bollicine.
 
Ora è venuto il momento di farcirli!
 
 
PANCAKES CLASSICI ALLO SCIROPPO D’ACERO E BURRO
 
 
Impilate 3 pancakes a porzione, ancora caldi su un piatto. Tagliate una fettina di burro e riponete sopra. Versate lo sciroppo d’acero a piacere. 
 
 
PANCAKES ALLE FRAGOLE CON YOGURT E ZUCCHERO ALLA CANNELLA
 
 
Mescolate 1 cucchiaino di zucchero bianco assieme a mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Tagliate le fragole a fettine. Impilate 3 pancakes a porzione, ancora caldi alternandoli a una spolverata di zucchero alla cannella. Posizionate le fettine di fragola in cima e decorate con un ciuffo di yogurt bianco.
 
 
PANCAKES ALLA CREMA DI NOCCIOLE, BANANA E NOCCIOLE
 
 
Stemperate a bagnomaria 2 cucchiaini di crema alle nocciole assieme a 1 cucchiaino di latte, affettate la banana e tritate grossolanamente le nocciole tostate. Impilate 3 pancakes a porzione, ancora caldi su un piatto. Versate metà della crema alle nocciole sui pancakes, posizionate le fettine di banana, le nocciole e ancora la crema alle nocciole restante.
 
 
 THE BREAKFAST REVIEW
[clicca la foto per passare da THE BREAKFAST REVIEW!]