Panini svedesi al sorgo e semi

Si chiamano Snittsidan Bullar e provengono dalla Svezia. Snittsidan significa infatti tagliato: la particolarità di questi panini ai semi, preparati con la farina di segale o di sorgo è proprio l’incisione che viene fatta prima di esser infornati.

PANINI AL SORGO E SEMI

Panini svedesi al sorgo e semi
– Snittsidan Bullar (Svezia) –

Ingrendienti per circa 10 panini

  • 250 g di farina tipo “0” ideale per pane + extra per lo spolvero
  • 50 g di farina di sorgo (oppure di segale) + 1 cucchiaio extra, se serve
  • 3 g di lievito di birra secco
  • 220 g di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di miele
  • 6 g di sale
  • semi misti q.b.

Potete “tagliare” la farina tipo “0” con il 50% di farina integrale oppure di farro. Se non avetela farina di segale o di sorgo, potete sostiruirla con quella di grano saraceno oppure di quinoa.

PANINI AL SORGO E SEMI

Procedimento per preparare i panini

Il pomeriggio del giorno prima
Pesate le farine di tipo “0” e di sorgo e setacciatele in una ciotola. Aggiungete il lievito di birra, il miele, l’acqua e iniziate a impastare. Lavorate l’impasto per una decina di minuti aggingendo il sale per ultimo. Potete procedere con l’esecuzione dell’impasto servendovi anche di una planetaria munita dell’apposito gancio. Se l’impasto dovesse risultare troppo appiccicoso, unite un cucchiaio extra di farina di segale.

Risvoltate su un piano di lavoro infarinato l’impasto e lavoratelo ripiegandolo a 3 a portafoglio per dargli forza. Riponetelo in una ciotola infarinata e lasciatelo lievitare 1 ora. Riprendete quindi l’impasto, ripiegatelo in 3, formate una palla e ripontetelo di nuovo a lievitare per un’altra ora. Coprite la ciotola con la pellicola e riponete l’impasto nel frigorifero per una notte a lievitare.

La mattina seguente 
Estraete l’impasto dal frigorifero. Lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 1 ora.

Infarinate il piano di lavoro, risvoltate il composto lievitato. Dividetelo in 10 panini dal peso di circa 50 – 55 g l’uno. Formate delle palline e passatele nei semi. Disponetele ben distanziate su una teglia forno. Copritela con un telo da cucina e lasciate lievitare i panini per 2 ore in un angolo tiepido della cucina.

Scaldate il forno a 230° C in modalità statico.

Con un coltello affilato, incidete a metà i panini. Infornateli una volta che il forno avrà raggiunto la giusta temperatura e cuoceteli per 20 minuti fino a quando non risulteranno dorati. Fateli raffreddare bene prima di gustarli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...