Baghrir marocchini

I baghrir marocchini sono chiamati anche pancake dai mille buchi e si preparano senza uova ma con pochi semplici ingredienti: semola rimacinata, farina e lievito, si di birra che per dolci. Nonostante la ricetta sia semplicissima è fondamentale, per la riuscita dei baghrir, avere una buona padella antiaderente, cuocere i baghrir a fiamma media e non troppo alta in modo da poter ottenere più alveoli possibili sulla superficie. Di solito i baghrir si servono con burro e miele sorseggiando un caffè fumante o il famoso tè verde. Ma si possono accompagnare da marmellata o formaggio fresco tipo vache qui rit.

BAHRIR

Baghrir marocchine

Ingredienti per 15 pancakes millebuchi

  • 250 g di farina rimacinata di semola (tipo semolino)
  • 40 g di farina di farro bianca
  • 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato
  • 8 g di lievito di birra secco
  • 5 g cucchiaini di lievito per dolci
  • 450 ml di acqua tiepida
  • Mezzo cucchiaino di sale
  • Mezzo cucchiaino di olio di semi di girasole
  • Miele per servire

TE' VERDE E BAGHRIR

Procedimento per preparare i pancakes millebuchi 

Per preparare i baghrir marocchini, dovrete munirvi di un frullatore. Radunate nella brocca la farina di semola fine e quella di farro bianca. Unite quindi lo zucchero vanigliato, il sale e l’acqua tiepida. Frullate per pochi 1 minuto il tutto. Unite quindi il lievito di birra, il lievito per dolci e frullate di nuovo per almeno 30 secondi. Lasciate la brocca del frullatore coperta dal suo coperchio e fate lievitare la pastella per 30 minuti – 1 ora.

Scaldate un piccolo pentolino, inumiditelo con qualche goccia di olio di semi di girasole in modo da non far attaccare i pancakes. Versate un po’ di composto (circa 60 ml di pastella lievitata) sul pentolino e attendete che si formino i famosi buchini sulla superficie del pancake. A questo punto i baghrir sono pronti. Sollevateli dal pentolino con una spatola e teneteli al caldo. Procedete fino all’esaurimento della pastella.

Una volta pronti, servite i baghrir marocchini irrorandoli con miele o con sciroppo d’agave o di acero. Sono buonissimi anche accompagnati da un cucchiaio di formaggio fresco cremoso o di ricotta ammorbidita.

BAHRIR

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...