Trofie ai funghi

Il sugo ai funghi mi fa tornar bambina. Era il sughino preferito della pasta che la mamma mi preparava al ritorno dalle elementari ed è un condimento vegetariano che richiama molte varianti, tipico della cucina italiana. È buono sia come condimento per la pasta che per il riso bollito e può essere preparato con funghi di stagione, come porcini, pioppini e galletti oppure con i classici champignon.  Potete utilizzare questo condimento ai funghi per preparare dei primi piatti forno, mescolato a un po’ di besciamella o di ricotta, oppure per condire i più classici gnocchi di patate. Il sugo ai funghi è ottimo anche per accompagnare la polenta, può essere arricchito a piacimento con erbe aromatiche fresche tritate finemente, come rosmarino e salvia o con origano secco.

TROFIE AI FUNGHI

Trofie ai funghi

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di trofie fresche
  • 400 g di polpa di pomodoro
  • 400 g di champignon freschi
  • 200 g di funghi pioppini freschi
  • 20 g di porcini secchi
  • 2 spicchi d’aglio
  • 50 ml di vino bianco
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • Olio extravergine di oliva q.b
  • Sale e pepe

Se di stagione, sostituite i porcini secchi con 100 – 150 g di porcini freschi o surgelati.

TROFIE AI FUNGHI

Procedimento per preparare le trofie ai funghi:

Ammollate i porcini secchi in acqua calda. Prendete i funghi freschi, eliminate la parte di terriccio e puliteli accuratamente. Tagliate i champignon a pezzettini mentre lasciate interi i pioppini. Tritate i porcini secchi una volta ammorbiditi.

Scaldate 2 cucchiai d’olio extravergine di oliva in un tegame assieme ai 2 spicchi d’aglio schiacciati. Unite i funghi, sia freschi che secchi, rosolate bene il tutto a fiamma alta. Sfumate con il vino bianco, fate evaporare, regolate di sale e di pepe e unite la polpa di pomodoro. Fate sobbollire il tutto per una ventina di minuti.

Nel frattempo lessate le trofie in abbondante acqua salata.

Scolate le trofie, unitele al sughino. Aggiungete del prezzemolo precedentemente finemente tritato e mantecate bene il tutto. Servite caldo accompagnando la pasta a una spolverata di parmigiano reggiano o pecorino sardo stagionato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...