Provato per voi: Yogurtiera SEVERIN #loveseverin

Io adoro gli yogurt! Ne consumo uno al giorno e lo utilizzo nelle torte e in molte preparazioni in cucina. Come ambasciatrice della marca SEVERIN ho provato per voi la Yogurtiera per la nuova campagna 2015 – 2016  #loveseverin.

1

Perchè fare gli yogurt in casa?

  • per una scelta ecologica: pensate agli incartamenti e a quanta plastica è presente in una confezione di yogurt. Immaginate quanti yogurt potrebbe consumare all’anno una famiglia composta da 4 persone: calcolando 4 vasetti al giorno in un anno sarebbero 1460 vasetti! Con la yogurtiera avrete il minimo utilizzo di plastica e di carta.
  • per una scelta creativa e golosa: se vi piacciono gli yogurt alla frutta, al caramello o i gusti particolari, con la yogurtiera potrete personalizzarli come più volete. Potrete sopratutto utilizzare ingredienti sani e regolarvi con le dosi di zucchero da utilizzare.
  • per una scelta di qualità: utilizzando la yogurtiera, potrete utilizzare ingredienti di qualità dei quali conoscete la provenienza. Ad esempio latte di mucca BIO o di derivazione vegetale, frutta fresca e zuccheri non raffinati o naturali come agave, acero, zucchero di canna o miele.

2

Dati tecnici della YOGURTIERA Severin

L’apparecchio possiede i seguenti accessori:

  • un coperchio con impugnatura
  • 7 vasetti di vetro con coperchi
  • un cavo di alimentazione con spina
  • una manopola di comando con la spia luminosa

 

Come funziona la yogurtiera?

La yogurtiera è un apparecchio di facilissimo utilizzo. Si tratta di una sorta di incubatrice che lavora a una temperatura al di sotto dei 50°C. La tempistica di lavorazione varia da 5 a 15 ore.

3Prima di incominciare a mettere in funzione la yogurtiera ricordatevi di:

  • riporre la yogurtiera su un piano stabile, dove non potrà esser soggetta a movimentazioni durante il funzionamento.
  • lavare e asciugare bene ogni vasetto e ogni tappo.
  • utilizzare sempre latte a temperatura ambiente.

 Che ingredienti utilizzare?

Ecco quelli indispensabili:

  • IL LATTE: latte vaccino intero, parzialmente scremato, scremato, latte di capra, latte di soia. Gli altri tipi di latte vegetali (riso, mandorla, avena … ) non sono indicati per la realizzazione degli yogurt perchè non si coagulano bene. Gli yogurt derivati da latte intero sono quelli più cremosi.
  • I FERMENTI LATTICI: l’apporto dei fermenti lattici da aggiungere al latte può esser fatto in 2 modi. Potete scegliere di utilizzare delle bustine di fermenti lattici vivi (acquistabili in farmacia ma anche nei negozi biologici o nelle erboristerie) oppure un vasetto di yogurt intero (di latte o di soia) da sciogliere nel latte.

Gli ingredienti facoltativi:

  • IL LATTE IL POLVERE: il latte in polvere rende lo yogurt più cremoso. Solitamente gli yogurt fatti in casa sono più liquidi rispetto a quelli che si trovano in commercio. Il latte in polvere permetterà allo yogurt di avere più consistenza.
  • IL CAGLIO: il caglio permette di far coagulare il latte. Viene utilizzato soprattutto per la produzione di formaggi e di yogurt  per renderli più cremosi al posto del latte in polvere. Di solito basta aggiungere 3 – 4 gocce ogni litro di latte. Si acquista in farmacia e può esser di derivazione animale o vegetale.
  • LO ZUCCHERO: zucchero di canna, zucchero bianco, miele, sciroppo d’agave, caramello. Se vi piace lo yogurt dolce potete aggiungere 1 cucchiaino per vasetto prima di accendere la yogurtiera.
  • SPEZIE ED ERBE AROMATICHE: le spezie possono aromatizzare i vostri yogurt mettendole in infusione nel latte. Utilizzate cannella, vaniglia, ma osate anche con le erbe aromatiche come timo e rosmarino che ben si abbinano a pesche, mele e albicocche.
  • MARMELLATE E FRUTTA FRESCA: potete scegliere di cuocere la frutta (come per esempio le mele cotte con un po’ di cannella) oppure potete scegliere le vostre marmellate preferite. Mettetele sul fondo dei vostri vasetti prima di preparare lo yogurt.

4

Per la ricetta base dello yogurt

Ingredienti per un litro di yogurt

1 litro di latte intero possibilmente BIO, 1 yogurt naturale (da 125 g o 150 g), 2 cucchiai di latte in polvere (facoltativi).

Procedimento

Se utilizzate del latte pastorizzato direttamente dal frigorifero o riposto in un luogo troppo freddo, mettetelo in un pentolino e scaldatelo fino a 30°C. Se invece utilizzate un latte intero freschissimo appena munto, portatelo a ebollizione (90°C) e lasciatelo poi raffreddare fino a 30°C (ricordatevi di togliere lo strato superficiale che si forma dopo la bollitura). Utilizzate un termometro da cucina per controllare la temperatura.

Sciogliete il latte in polvere nel latte e versate lo yogurt. Mescolate il tutto con una frusta in modo che non si formino grumi.

Con l’aiuto di un imbuto, trasferite il composto nei vasetti cercando di non riempirli troppo. Richiudeteli con i coperchi e posizionateli nella yogurtiera. Chiudete poi la yogurtiera con un coperchio, attaccate la spina e impostate la tempistica di 10 – 12 ore.

Quando il ciclo sarà finito riponete gli yogurt in frigorifero per almeno 2 – 5 ore a raffreddare prima di consumarli.

Si conservano circa 7 giorni in frigo.

Al momento di preparare di nuovo lo yogurt, ricordatevi di tenere da parte un vasetto che utilizzerete come starter.

Note aggiuntive

  • Come sempre, vi consiglio di utilizzare ingredienti biologici. La qualità e il gusto finale del vostro yogurt saranno migliori. I prezzi non sono impossibili: un litro di buon latte biologico può costare anche sotto 1,50 € e potrete ottenere un litro di yogurt ovvero 7 vasetti, ideali se il vostro consumo è di uno al giorno.
  • Avevo già in passato provato a produrre yogurt fatto in casa ma con metodi casalinghi (tipo una coperta di lana per tener al caldo lo yogurt) che mi permettevano di ottenere uno yogurt da sapore tipicamente acidulo ma colloso e per niente morbido. Con la Yogurtiera Severin le temperature di incubazione e coagulazione sono precise e controllate: produrre uno yogurt senza pensieri non è mai stato così facile!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...