Risotto alla barbabietola, tartufo e toma

Le barbabietole rosse, o le ami, o le odi. Oppure le provi ad assaggiare, magari sperimentando questo mio risotto dal colore rosso, quasi purpureo. La dolcezza di questo ortaggio di stagione ben si abbina al gusto sontuoso e terroso del tartufo, per poi spiccare con la sapidità della toma stagionata… vi ho fatto venir gola?

Risotto alla barbabietola 1

Risotto alla barbabietola, tartufo e toma

Ingredienti per 4 persone

2 piccole barbabietole rosse fresche, 1 piccola cipolla rossa, 250 g di riso Carnaroli o Vialone Nano, circa 800 ml di brodo vegetale bollente, mezzo bicchiere di vino bianco, 1 cucchiaino di burro al tartufo, 20 g di burro, 50 g di formaggio tipo “toma piemontese” stagionata + un po’ per servire, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Per questa ricetta ho utilizzato le barbabietole rosse, un ortaggio tipico della stagione invernale. Voi potete utilizzare anche quelle già lessate. Il burro al tartufo, invece, l’ho trovato nel banco frigo del mio supermercato. Si tratta del Burro al tartufo d’estate di Beppino Ocelli, e lo potete trovare {qui}. Se non riuscite a trovarlo, sostituitelo con l’olio al tartufo. La toma piemontese potete sostituirla con qualsiasi formaggio a pasta semi dura saporito: Montasio, formaggio di capra… anche un formaggio erborinato starebbe bene!

Risotto alla barbabietola 2

Preparazione

Tagliate le foglie delle barbabietole e lavatele accuratamente sotto l’acqua corrente, grattandole con una spugnetta se necessario. Mettetele in una pentola e riempitela con dell’acqua. Lessatele cuocendole almeno  40 minuti fino a quando non saranno tenere. Scolatele e lasciatele raffreddare. Munitevi di guanti in lattice e grattugiatele grossolanamente con una grattugia.

Tritate la cipolla, riponetela in una pentola e fatela imbiondire con 1 cucchiaio d’olio d’oliva. Soffriggetela a fuoco basso. Aggiungete il riso, tostatelo e sfumatelo con il vino bianco. Aggiungete poi la barbabietola grattugiata, mescolate e proseguite la cottura con il brodo fino a quando il risotto non sarà cotto. Nel frattempo, grattugiate la toma.

Spegnete il fuoco. Mantecate aggiungendo 1 cucchiaino di burro al tartufo (o 1 cucchiaino d’olio al tartufo), il burro normale e la toma grattugiata. Impiattate e servite con altrettanta toma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...