Gnocchetti di ricotta e mentuccia al Pomodoro Regina, una varietà tipica pugliese

Da GioAnna ho trovato delle meravigliose salse di pomodoro. Una di queste è la salsa di Pomodori della varietà regina, biologica, un presidio slow food.

Dal sito della fondazione Slow Food, leggo che Regina è il nome di una varietà locale di pomodoro da serbo, coltivata nell’alto Salento tra Fasano e Ostuni, nei terreni salmastri litoranei del Parco delle Dune Costiere, da Torre Canne a Torre San Leonardo fino ad Egnazia, lungo l’antica via Traiana.
Il nome di questo pomodoro si ispira alle caratteristiche del peduncolo, che crescendo assume la forma di una coroncina. Le bacche sono piccole e tondeggianti. La buccia, piuttosto spessa – una caratteristica dovuta appunto all’acqua salmastra con la quale si irrigano gli orti vicini al mare – aumenta la conservabilità di questa varietà e la resistenza ai parassiti.
La coltivazione del pomodoro regina risale alla metà dell’800, quando sostituì il cotone: fino ad allora al pomodoro si riservava una minima parte dei terreni. Il cotone, detto bambace, si coltivava in Salento almeno dal Trecento e costituiva una valida integrazione ai bilanci contadini locali per via dell’artigianato domestico che ne derivava (lenzuoli, asciugamani, tovaglie, capi di abbigliamento tessuti e ricamati in casa dalle donne). Quando l’America e l’Asia diventarono fornitori pressoché esclusivi di questa fibra, nell’alto Salento il pomodoro, insieme al grano, conquistò ampi spazi, che tiene tuttora. Ma il cotone non scomparve del tutto, mantenendo una delle sue funzioni: ovvero la produzione di cordicelle per intrecciare le ramasole, i mazzi di pomodori da serbo. E’ nata così la tradizione di piantare il cotone tra i filari di pomodori.
Il pomodoro regina si raccoglie a partire dal mese di luglio: una parte viene venduto fresco e una parte viene riposto in cassette dove subisce un appassimento fino all’inizio di settembre, quando il cotone è pronto per la filatura. A questo punto i pomodorini, legati per il peduncolo con il filo di cotone a formare le ramasole, sono appesi alle volte delle masserie e si conservano fino alla fine del mese di aprile dell’anno successivo. Un tempo il possesso di molte ramasole era un’espressione di prestigio sociale e di ricchezza famigliare: le ragazze in età da marito che ne possedevano molte erano ambite.
Gnocchetti di ricotta e mentuccia al Pomodoro Regina
 
Ingredienti per 4 persone
 
250 g di ricotta di vacca o di pecora
1 uovo intero
120 g di farina 00
30 g di parmigiano
30 g di pecorino
una decina di foglie di menta
sale e pepe
semola di grano duro per la spianatoia
Per condire
250 g di salsa di Pomodoro Regina
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio d’olio d’oliva pugliese
origano fresco
peperoncino
sale e pepe
ricotta salata o pecorino
foglie di menta per decorare
Questi gnocchi sono davvero veloci da preparare e non vi servirà neanche sporcare di molto ciotoline e il piano di lavoro!
Radunate la ricotta, l’uovo, la farina, parmigiano e pecorino, sale e pepe e la mentuccia tritata in una ciotola. Amalgamate inizialmente il tutto con una forchetta, poi impastate con le mani. Dovrete ottenere un impasto liscio. Spolverate la spianatoia, dividete l’impasto in parti e formate dei serpentelli. Spolverate di nuovo e tagliate i gnocchetti.
Mettete a bollire abbondante acqua salata per far cuocete i gnocchetti. Nel frattempo scaldate l’olio in una pentola assieme allo spicchio d’aglio sbucciato e al peperoncino. Versate la salsa di Pomodori Regina, mescolate e insaporite il tutto con sale, pepe, origano fresco e se desiderate, un pizzico di zucchero per bilanciare i sapori.
Cuocete gli gnocchi e raccoglieteli quando vengono a galla.
Impiattate versando qualche cucchiaiata di salsa sul fondo dei piatti e adagiandoci sopra i gnocchetti di ricotta e mentuccia. Terminate con una grattatina di ricotta salata o di pecorino e qualche foglia di menta.
Da GioAnna troverete anche molti altri tipi di salse di pomodoro (anche di pomodori gialli!) e molti altri prodotti biologici!
La bottega GioAnna di Andriola G. & C. Snc 
si trova in via Bolzano, 6/8
33048 San Giovanni al Natisone (Udine) 
 
Il negozio è aperto dal martedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30
 
La domenica e il lunedì il negozio è chiuso
Al mercoledì, il negozio viene rifornito di prodotti freschi come pane e formaggi direttamente dalla Puglia.
 
e-mail: info@gioanna.net
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...