Polpette di cavolfiore al forno

Sono una fanatica delle polpette, le mangerei sempre ma, se devo essere sincera, gli esperimenti vegetariani sono quelli che apprezzo di più. Oggi vi propongo le polpette di cavolfiore, senza carne, ma delicate e saporite grazie all’aggiunta di un po’ di formaggio. Provatele e poi vedrete che non potrete più starne senza!
Polpette di cavolfiore al forno
 
Ingredienti per 2 persone
per circa 15 polpettine
 
200 g di cavolfiore
1 uovo intero
1 scalogno grande (circa 30 – 40 g)
35 g di formaggio Asiago o Montasio
 (o qualsiasi formaggio saporito di media stagionatura: Edamer, Caciotta, Scamorza, Cheddar …)
15 g di Parmigiano
35 g di pane grattugiato
1 cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato
sale e pepe
1 cucchiaino d’olio d’oliva
Per la salsa:
3 cucchiai di yogurt greco
1 cucchiaino di succo di limone
2 cucchiaini di erba cipollina fresca tritata
Per prima cosa lavate e mondate il cavolfiore. Dividetelo in cime e cuocetelo o al vapore o in acqua bollente. Non cuocete troppo il cavolfiore: ci vorranno circa 15 minuti. La sua consistenza non deve essere molla ma abbastanza soda. Lasciatelo raffreddare.
Con l’aiuto di un mixer o di una forchetta schiacciate il cavolfiore: dovrete ottenere delle “briciole” simili a chicchi di riso.
Tritate lo scalogno e il prezzemolo, grattugiate finemente l’Asiago. Unite i formaggi, lo scalogno, l’uovo e il pan grattato al cavolfiore, salate e pepate e mescolate il tutto in modo da ottenere un’impasto omogeneo.
Con l’aiuto di 2 cucchiai inumiditi, prelevate una parte di composto e formate delle quenelles, passando un paio di volte il composto da un cucchiaio all’altro. Alternativamente, potete formare delle palline leggermente appiattite.
Rivestite di carta forno una teglia, versateci 1 cucchiaino d’olio e spennellatela. Disponete le polpettine sulla carta forno. Scaldate in forno statico a 200°C e cuocete le polpette di cavolfiore per 30 – 35 minuti, fino a quando diventeranno dorate.
Mescolate lo yogurt greco al succo di limone e all’erba cipollina. Servite le polpettine calde, tiepide o addirittura fredde assieme a questa salsina d’accompagnamento.
Queste polpettine sono ottime anche a temperatura ambiente: sono ottime come idea per le scampagnate o i picnic!
Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...