Stufato di pollo alla provenzale al Cognac e arancia

Questa è la classica ricetta del pranzo della domenica. Saporito e sugoso, si può preparare tranquillamente il giorno prima.Lo stufato alla provenzale è un tipico esempio di cottura a fuoco dolce in cocotte. Tradizionalmente per lo stufato alla provenzale si utilizza il manzo, ma con il pollo, il risultato è ugualmente ottimo!
Stufato di pollo alla provenzale
al Cognac e arancia
Ingredienti per 4 – 6 persone
 
8 cosce di pollo
(oppure 4 cosce + 4 sovracosce di pollo)
200 g – 300 g di pomodori a pezzettoni
una ventina di olive nere
la scorza di un’arancia non trattata
2 cipolle medie
1 cucchiaio d’olio d’oliva + 1 cucchiaino
sale e pepe
Per la marinata:
1 bicchiere di vino bianco secco
mezzo bicchiere di Cognac
2 spicchi d’aglio
1 mazzetto delle vostre erbette aromatiche preferite
10 grani di pepe nero
10 grani di coriandolo
Preparate la marinata: mettete le cosce di pollo in un recipiente. Tostate a fuoco vivo i grani di pepe assieme ai grani di coriandolo e versateli sul pollo. Versate anche il vino, in cognac, l’aglio tagliato a lamelle e il mazzetto di erbe aromatiche. Vi consiglio di utilizzare anche il timo, che con questa ricetta, ci sta benissimo. Lasciate marinare un paio d’ore a temperatura ambiente oppure 1 notte in frigo.
Trascorso il tempo della marinatura, togliete le cosce di pollo dalla parte liquida. Filtrate la marinata e tenetela da parte. Asciugate il pollo con della carta assorbente. Scaldate 1 cucchiaino d’olio d’oliva in una pentola antiaderente e scottate i pezzi di pollo su tutti i lati. Terminata la sigillatura, mettete da parte il pollo.
Utilizzando la stessa pentola, versate 1 cucchiaio d’olio d’oliva e fate imbiondire la cipolla. Riponete poi il pollo nella pentola, sfumate con la marinata, aggiungete le olive e la polpa di pomodoro. Regolate di sale e di pepe e, se vi piace, aggiungete un po’ di erbe aromatiche.  A questo punto, abbassate la fiamma al minimo e cuocete, coprendo con un coperchio, per 2 ore abbondanti. Controllate ogni tanto e rigirate i pezzi di pollo. Se è necessario, aggiungete un po’ d’acqua calda in modo che il vostro stufato rimanga sempre sugoso.
Se avete una cocotte in terracotta, potete coprirla e cuocere lo stufato di pollo in forno, a una temperatura di 160°C sempre per 2 ore, 2 ore e 30. Come contorno per questo piatto ho spadellato delle zucchine e dei pomodorini con un goccio d’olio, uno spicchio d’aglio, che ho poi eliminato, sale e pepe.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...