Risotto alle erbe di campo e uccellini scappati allo Show Cooking al Palmanova Outlet Village

Sabato 26 ottobre, ho avuto il piacere di cucinare allo show cooking organizzato al Palmanova Outlet Village per la manifestazione Food & Style. Accanto a me, il simpatico tecnico agro alimentare Giovanni Munisso, ha intrattenuto gli spettatori mentre io preparavo il piatto.
(Ringrazio il Circolo Fotografico Palmarino per le bellissime foto!!!)
Ed ecco la ricetta del
Risotto alle erbe di campo e uccellini scappati
al burro scuro alla salvia
 
Ingredienti per 2 persone:
 
150 g di riso vialone nano
1 scalogno o cipollotto tritato
mezzo litro di brodo vegetale fatto con sedano, carota e cipolla
vino bianco
2 cucchiai di Montasio stravecchio grattugiato o grana
1 mezzetto di erbe di campo fresche (tipo per frittate)
4 fettine di carpaccio di manzo
2 salsicce
4 fette di prosciutto crudo di san daniele
burro
olio d’oliva
salvia fresca
 
Anticamente – purtroppo – ogni volatile selvatico, compresi dei poveri uccellini, erano dei prelibati pasti che venivano consumati la domenica a pranzo assieme a una buona razione di polenta. Con l’andare del tempo e con lo scarseggiare di questo tipo di carni, gli uccellini son stati sostituiti dai così detti “ucei scjampas”, ovvero degli involtini di carne ripieni di salsiccia avvolti in pancetta o prosciutto crudo, insaporiti da una foglia salvia.
 
Per prima cosa ho tritato lo scalogno o il cipollotto finemente e l’ho fatto dolcemente soffriggere con un pizzico di sale e 1 cucchiaio d’olio d’oliva. Ho poi aggiunto il riso e l’ho tostato. Ho sfumato il tutto con il vino bianco e ho proseguito la cottura aggiungendo il brodo vegetale. A cottura ultimata ho aggiunto le erbette di campo fresche tritate, il Montasio stravecchio ed ho mantecato il tutto con una noce di burro. 
Mentre la cottura del riso proseguiva, ho preparato gli uccellini scappati: su un piano ho steso una fetta di prosciutto di San Daniele, sopra di essa una fetta di carpaccio di manzo e sopra ancora un pezzettino di salsiccia. Ho avvolto il tutto come se fosse un involtino e l’ho tagliato a metà per favorire la cottura. Ho fatto leggermente soffriggere una noce di burro in una padella e ho dorato gli involtini, sfumandoli a metà cottura con il vino bianco. A cottura ultimata ho infilzato 2 involtini in uno stecchino di bambù.
Per la preparazione del piatto: ho dato la forma tonda al riso, riempiendo un coppa pasta e lasciandolo riposare per 2 – 3 minuti. Sopra ho posto 2 spiedini di uccellini scappati ed ho completato il piatto con del burro fuso color nocciola alla salvia. Ho decorato con foglie di salvia fresca.

Per il mio piatto, Giovanni ha sapientemente abbinato un Tocai Friulano dell’azienda Crastin di Dolegna del Collio, perfetto con le erbe aromatiche del risottino e con in prosciutto crudo avvolto negli involtini.

E’ stata un’esperienza memorabile grazie alla quale posso ritenermi veramente soddisfatta!
Vorrei ringraziare tutti gli organizzatori e chi ha potuto favorire la buona realizzazione della manifestazione.

Last but not least, ovvero ultima cosa, ma non meno importante, per chi c’era e vorrebbe rileggerla, riporto la poesia di Bruno Tognolini che Giovanni, dopo averla trovata sul mio profilo, l’ha letta davanti a tutti. Adoro questa filastrocca!

Annunci

4 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...