Treccia scandinava ai mirtilli e cardamomo

Mi affascinano i paesi del nord Europa, e tutte le loro usanze culturali e culinarie.
Questa brioche da servire tiepida l’ho fatta su ispirazione della Krenzen o Kringel intrecciata con burro zucchero e cannella, e c’ho messo un po’ del mio profumandola con cardamomo e mirtilli secchi rossi.
Ecco, dopo questo post, mi è venuta voglia di andare all’Ikea . . .
Treccia scandinava
ai mirtilli e cardamomo
 
Ingredienti
 
120 ml di latte (+ qualche cucchiaio)
3 bacelli di cardamomo con i semini
140 g di farina 00
50 g di farina di Manitoba
1 rosso d’uovo
mezzo cucchiaino di lievito di birra secco istantaneo
mezzo cucchiaino di sale
25 g di burro morbido
1 cucchiaio di zucchero scuro di canna macinato fine
1 bustina di zucchero vanillinato
25 g di mirtilli rossi disidratati
la scorza di mezza arancia
Per la farcia:
15 g di burro morbido a temperatura ambiente
2 cucchiaini di zucchero di canna
Finitura:
Panna liquida
Zucchero di canna
Sulla spianatoia:
Farina di riso
Ho scaldato il latte in un pentolino insieme alle bacche e ai semi di cardamomo. Quando ha iniziato a bollire, ho spento il fuoco e lasciato in infusione. Quando era tiepido, l’ho filtrato per eliminare i semi di cardamomo.
Ho messo in ammollo anche i mirtilli disidratati per alcuni minuti in acqua bollente, li ho scolati e tritati un pochino con un coltello. Ho miscelato le 2 farine, aggiunto il lievito di birra, formato una fontana e iniziato a impastare aggiungendo il latte assieme al tuorlo d’uovo sbattuto, la scorza d’arancia, lo zucchero scuro di canna macinato fine e la bustina di zucchero vanillinato. Ho aggiunto il burro a pezzettini e per ultimo il sale. Ho impastato per 5 minuti (se il composto vi sembra troppo asciutto, versate qualche cucchiaio di latte). Ho incorporato i mirtilli tritati e impastato ancora per 10 minuti: l’ho lavorato prima con i pollici, poi con le nocche e infine ho sbattuto l’impasto sulla spianatoia. Al termine della lavorazione, ho formato una palla, l’ho messa in una ciotola coperta con della pellicola per alimenti e riposta in un luogo caldo, per esempio vicino a una stufa, oppure in un forno spento non pre-riscaldato in modo che l’impasto non subisca shock termici. 

 Ho lasciato lievitare per circa 40 minuti, poi ho ripreso l’impasto e rilavorato con le mani per 5 minuti. L’ho riposto a lievitare per altri 40 minuti.
 
Per chi usa una macchina del pane: mettete tutti gli ingredienti nel cestello iniziando dalla parte liquida (latte, uova) e poi le polveri e gli aromi. Impostate in programma “solo impasto”. Estraete il tutto quando la macchina suona.
 
 
Su un foglio di carta forno spolverato di farina di riso, ho steso l’impasto con un mattarello.
Ho formato un quadrato spesso 1 cm.
Ho miscelato il burro ammorbidito a temperatura ambiente assieme allo zucchero scuro di canna macinato fine, ed ho spalmato la crema sull’impasto.
Ho tagliato a metà il rotolo con un coltello affilato.
Ho intrecciato tra loro le 2 parti formando una specie di treccia.
Ho poi formato un altro intreccio:
ho portato prima l’estremità destra verso il centro, e poi la sinistra ad abbracciare la destra, portando la parte finale al di sotto, come nelle foto:
Ho lasciato lievitare per 1 ora il l’intreccio, al riparo da correnti d’aria in un luogo abbastanza caldo.
Ho scaldato il forno statico a 200°C.
Ho spennellato la treccia con della panna liquida e spolverizzata con lo zucchero di canna.
Ho infornato per circa 30 – 35 minuti a forno caldo, coprendo con un foglio d’alluminio la superficie se risultava troppo cotta.
Vi consiglio di servirla tiepida!
Annunci

7 commenti

  1. Ahimè…io non ho l'impastatrice e mi piacerebbe dirti che sono una di quelle persone che ama lavorare la pasta con le mani…e forse in parte è vero ma se potessi risparmiarmi la fatica di impastare a mano lo fareii
    volentieri!:)
    Mi piacerebbe fare la tua treccia in versione salata tipo con olive capperi e pinoli??tu che ne pensi potrebbe essere un buon connubbio o mi consigli qcos'altro??:)
    Bacibaci e buon carnevale!!!:-)
    Pamela
    http://www.vivereallitaliana.blogspot.it

    Mi piace

  2. Ciao! bellissima idea, farla salata!!! io adoro il pesto, quindi ti consiglierei pesto e pinoli tostati, oppure timo e parmiggiano o addirittura con la salsiccia… che faaame!!! 😀

    Mi piace

  3. Ciao!
    Anch'io sto sviluppando ho una passione insana per nord europa ( e ikea!!).. proverò sicuramente questo dolce (cercando di trattenermi dal mangiarmi tutti mirtilli rossi mentre lo preparo :-P)
    Complimenti per il blog!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...